sabato 31 agosto 2013

''Cornettini dolci di pasta sfoglia '' ...ovvero il dolcetto della pigrizia!


Per chiudere il mese di agosto volevo mettere una ricettina più sfiziosa,magari salata,magari con verdure di stagione,perchè no delle croccanti polpettine di melanzane con salsa piccante che più piccante non si può.....................ma 
 mia figlia è partita per il fine settimana e io sono sola a casa,sola per modo di dire,sola con lo zoo......i miei tre gatti e un cane,quindi tre giorni in cui non devo pensare a pranzi e cene,tre giorni in cui la pigrizia la farà da padrone.E cosa c'è di più pigro di questi cornetti quando si ha voglia di dolce ma anche voglia di dolce far nulla?Basta srotolare una confezione di pasta sfoglia,svitare il coperchio di un barattolo di marmellata,arrotolare ,farcire e infornare .Voi  direte ''e per questa ricetta non ricetta, ci apri pure un post?''.Si, perchè se mai un giorno mia figlia(quasi completamente digiuna di cucina) volesse cimentarsi in questa ''difficile'' ricetta,qui potrà leggere come procedere!
E' stato più faticoso fare le foto e scrivere il post che preparare questi cornetti!!!

 
ingredienti
  • 2 rotoli di pasta sfoglia rotondi
  • qb di marmellata di pesche
  • latte per pennellare
  • zucchero semolato

Tagliare, con una rotella per pizza,la pasta sfoglia in 8-10 spicchi,praticare un taglietto al centro della base del triangolo,pennellare con latte o acqua i lati lunghi del triangolo,farcire con un cucchiaino di marmellata e ripiegare la pasta sfoglia sopra la farcitura(vedi foto sotto) allargando il taglio e schiacciando bene la pasta intorno alla marmellata per evitare che fuoriesca durante la cottura.

Posizionare i cornetti nella teglia foderata con carta forno e preferibilmente metterli in frigo per una decina di minuti.Prima di infornare pennellarli con il latte e cospargere di zucchero semolato.Infornare a 200°C ,a forno già caldo e abbassare a 180°C per dieci minuti circa,io ho usato il forno sia ventilato che statico(ho tolto il ventilato quando iniziava a colorire ).

mercoledì 21 agosto 2013

marmellata di lamponi e cioccolato, binomio perfetto!

 Ieri ha piovuto, anche se poco,ma ci ha regalato una temperatura più fresca e io ne ho approfittato per accendere il forno , visto che avevo tanti albumi da smaltire e una richiesta di meringhe dal mio nipotino Tommy,però dopo aver sfornato le meringhe avevo  ancora  molti albumi(ne ho sempre tanti che mi avanzano dalla preparazione della base gialla per i gelati ),indecisa tra il plumcake al limone e la torta di recupero ho optato per quest'ultima ma con un goloso ripieno di marmellata di lamponi e una vellutata ganache di copertura al cioccolato fondente,con una leggera spolverata di cocco.Volevo ricreare il gusto di quei biscotti fatti a Natale , che prossimamente posterò e devo dire di esserci riuscita.Da rifare ,con una variante però,un doppio strato di farcitura di marmellata di lamponi.
 Ingredienti:

  • 1 base di torta di recupero
  • 1 barattolo di marmellata di lamponi
  • 200g di cioccolato fondente al 50%
  • 100g di panna fresca
  • cocco rapè qb


Per la preparazione della base cliccare qui .Far raffreddare capovolto,in modo da avere lo strato superiore bello diritto e tagliare in due strati,farcire con uno strato abbondante di marmellata di lamponi e richiudere con il secondo disco.Portare quasi ad ebollizione la panna e versarla sul cioccolato tritato,aspettare qualche minuto e poi mescolare dal centro verso l'esterno fino a che il cioccolato è completamente fuso e lucido,versare sulla torta facendo colare il cioccolato anche sui bordi , livellando  con una spatola e cospargere con il cocco rapè.



domenica 18 agosto 2013

Crema catalana

Oggi un dolcetto facile e veloce,questa è la mia personale versione della crema catalana,che secondo il giudizio del mio giudice severissimo,mia figlia,è buonissima.Dopo aver letto e riletto decine di ricette di crema catalana ho estrapolato la mia,poco speziata,perchè a mia figlia non piace molto la cannella,cremosa e dal profumo agrumato.

  • 4 tuorli di uova (io uso le grandissime)
  • 250g di panna fresca
  • 250g di latte intero
  • 100g di zucchero
  • 15-20g di amido di mais
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia o un pezzetto di bacca di vaniglia
  • stecca di cannella qb
  • buccia di arancia non trattata qb
  • zucchero di canna qb



Riscaldare panna e latte con la vaniglia un pezzetto di stecca di cannella e 2-3 buccette di arancia (nella foto sopra si vede la quantità che uso) ,nel frattempo in un recipiente mescolare uova ,maizena e zucchero e appena il latte inizia a sobbollire unirlo alle uova ,rimettere sul fuoco e,portare a bollore sempre mescolando e quando inizia ad addensare spegnere(l'amido di mais ,a differenza della farina,non ha bisogno di lunga cottura perchè cuoce subito).Aspettare pochi minuti,togliere cannella ,bucce ed eventuale bacca di vaniglia , versare in 4 cocottine e far raffreddare.
Al momento di servire la crema catalana,cospargere la superficie con lo zucchero di canna e poi con il cannello apposito,caramellare lo zucchero fino a formare lo strato croccante .


giovedì 15 agosto 2013

Un anno di blog,una coccinella zuccherosa e buon ferragosto!

 Un anno di blog,un anno !
Un anno è già trascorso da quando ho scritto il primo post il giorno di ferragosto e iniziato questa nuova avventura e sfida,non ho aperto questo blog per visibilità o altro ma solo per mettere  ordine nelle mie ricette scritte su mille foglietti volanti,le ricette di famiglia e quelle trovate nei tanti blog che seguo con piacere.
Un grazie di cuore a tutti quelli che in questo anno sono passati da qui anche solo per un secondo,per una lettura veloce,a tutti quelli che mi hanno dedicato una parola e speso un pò del loro tempo.
Grazie,grazie a tutti voi ....
...e ad ognuno di voi mando un bacio zuccheroso tramite questa dolcissima coccinella,il topper per la torta di compleanno di mia figlia!


 Una torta gelato alla nocciola e vaniglia variegato alla nutella con base di pasta biscotto e al centro un disco croccante al cioccolato
Per le spiegazioni su come procedere per il montaggio della torta gelato seguite questo link.....e con questa fetta golosa auguro a tutti  un buon ferragosto !!!

domenica 4 agosto 2013

Yogurt gelato,macedonia e panna,il mio pranzo di oggi

 Oggi 4 agosto altra domenica di fuoco,inteso come calore,in casa,col ventilatore che va a palla, ci sono quasi 30°C alle 5 del pomeriggio!
Come quasi tutte le domeniche sono sola in casa,mia figlia se ne va al mare e io non mi devo preoccupare per il pranzo ,a parte quelle domeniche in cui mia madre viene da me perchè la sua badante ha il giorno libero,una domenica con me e una domenica con mia sorella.La scorsa settimana le ho preparato un risotto alla zucca gialla,arista fritta ,zucchine e foglie di salvia pastellate e fritte e per rinfrescarci dalla calura ho preparato del gelato al cioccolato,caffè e malaga!Praticamente mi sono sbattuta per preparare un pranzo per sole due persone,sperando che mia madre,che mangia come un uccellino,prendendo un pò di questo e un pò di quello ,faccia un pranzo sufficiente,per fortuna che è molto golosa (ecco da chi ho ripreso) e con il gelato o dolce che sia,completa il suo pranzo!

Ma oggi,fornelli spenti e una bella e golosa coppa con macedonia e yogurt gelato fatto me,il tutto completato con un bel ciuffo di panna montata e qualche fragolina di bosco del mio vasetto,tanto per non farci mancare niente......
mmmh.......ma che buono che è,come si può resistere!
E per merenda una bella fetta di ceesecake che ho preparato ieri!!!
Non proprio leggera come la macedonia ma che importa,sono sola , faccio come voglio e mangio quello che mi piace!!!
Auguro buone vacanze a tutti quelli che andranno in ferie,sia che restino a casa o  partiranno!

sabato 3 agosto 2013

Yogurt gelato alla fragola



Vecchia ricettina e vecchie foto per questo gelato o frozen yogurt che possiamo realizzare con qualsiasi gusto vogliamo!
150ml di latte
500g di yogurt alla fragola
17og di zucchero
30g destrosio
150ml panna fresca
25g latte magro in polvere
3g neutro
A piacere si possono mettere fragole fresche frullate o a pezzetti 


Unire al latte lo zucchero il destrosio e il latte in polvere,porre sul fuoco ...


 appena giunge a ebollizione e le polveri si sono sciolte togliere dal fuoco
 unire la panna...
e il neutro (è una miscela di emulsionanti e stabilizzanti che evita che grasso e acqua si separino e quindi che si formino i cristalli di ghiaccio).
Con un mixer frullare per 1 minuto circa. Far freddare in acqua gelata,unire lo yogurt e frullare. Far maturare in frigo per un paio di ore poi versare nella gelatiera e far mantecare.

eccolo pronto.......
SE NON DOVETE CONSERVARLO IN FRIGO MA LO CONSUMATE TUTTO SUBITO POTETE ANCHE NON METTERE IL NEUTRO IN CASO CONTRARIO VE LO CONSIGLIO.
IL DESTROSIO(da una consistenza più morbida e un aroma più pronunciato) PUO' ESSERE SOSTITUITO DALLO ZUCCHERO O DAL GLUCOSIO.

venerdì 2 agosto 2013

Gelato al caffè



 Ieri gelato alla crema ,oggi un bel gelato al caffè con scaglie  di cioccolato croccante fuso che gli donano una piacevole croccantezza, ma che possono essere tranquillamente  eliminate da chi non piace.
Questa,come quella del pistacchio o della nocciola è una base a sè,ottima alternativa alla mia base gialla che  però  è in dose abbondante,perciò se si vuole fare solo il gusto caffè si può adottare questa.

350g di latte intero
1/2 stecca di vaniglia(o vanillina)
3 bustine di caffè liofilizzato (5 g )
25gdi latte scremato in polvere
3 tuorli
80g di zucchero
25g di destrosio
200/250ml di panna fresca
3g di neutro o farina di semi di carrube
15g di cioccolato fondente(un quadretto)
Scaldare il latte con il latte in polvere e la bacca di vaniglia o vanillina al bollore spegnere e aggiungere il caffè liofilizzato e il quadretto di cioccolato.....



Sbattere i tuorli con lo zucchero e il destrosio



versare il latte e rimettere sul fuoco a bagnomaria.....
Portare a 85° se non si ha un termometro,appena la crema vela il cucchiaio togliere dal fuoco,non far bollire assolutamente...
Togliere la stecca di vaniglia e aggiungere la panna e il neutro.....
mixare per 1 minuto circa e raffreddare in acqua fredda , far maturare in frigo per un minimo di due ore......
Versare nella gelatiera e mantecare per il tempo necessario,minimo una mezz'ora,dipende sia dalla temperatura esterna sia dal tipo di gelatiera.

non è ancora pronto...
Quando sarà aumentato di volume ,fin quasi a toccare il coperchio,è pronto.

nella coppetta appena uscito dalla gelatiera e ancora troppo morbido....avrà bisogno di un rassodamento in frizer visto che esce dalla gelatiera a circa -8°C mentre va consumato a -12/14°C.
Se vi pare poco dolce potete portare lo zucchero a 95/100g
Se invece volete utilizzare la base gialla ,unite il caffè liofilizzato e il cioccolato a 500g di crema base calda e procedete poi al raffreddamento e maturazione in frigo.......
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...