sabato 8 dicembre 2012

Mazzetti di cannelloni alla borragine con vellutata

Mancano due  settimane al Natale ,le vetrine dei negozi sono tutto uno scintillio di luci e colori,le strade trasformate dalle luminarie,nelle case fervono i preparativi per l'albero e il presepe,la scelta di questa o quella ricetta ,un nuovo dolce o il tradizionale panettone,le nostre menti e i nostri cuori si stanno preparando a questa magica atmosfera,ci sentiamo tutti più buoni,il significato della parola ''famiglia''si amplifica.....ma forse non per tutti è così,per mia figlia ,la nostra non è una vera famiglia perchè composta solo da noi due(oltre a tre gatti e un cane),da anni ormai le manca una persona importante,in modo particolare nel periodo natalizio,ci sforziamo di sembrare felici ma nel cuore c'è un vuoto enorme che ci ricorda cosa abbiamo perso,che ci ricorda chi non c'è più......perciò questo piatto è per te,Giorgio,ti sarebbero piaciuti!!!!

Tre anni fa ho partecipato ad un corso di cucina,dove ho imparato a fare questo piatto,l'ho proposto a Natale e da allora non manca  mai nel menù del mio pranzo  natalizio insieme ai tradizionali tortellini in brodo!
Sono favolosi ...buonissimi....vale la pena di farli anche se la pulitura della borragine è un pò fastidiosa ....Punge...io l'ho fatto con i guanti anche perchè mio cognato (che era partito alla ricerca della fantomatica verdura)ne aveva raccolta parecchia!
Tra parentesi metto le quantità che ho usato io avendo un pezzo di carne più grande....
Ripieno:
300g di vitello arrostito(450g circa di vitellone)
100g di mortadella(200g)
100g di borragine sbollentata e saltata al burro(150g)
50g di parmigiano grattugiato(60g)
4 cucchiai di panna(5-6)
mezza noce moscata ,sale pepe


Vellutata:
1/2 lt di brodo di gallina(3/4 di brodo di gallina o carne)
50g di burro (60g)
50g di parmigiano (60g)
30g di farina (40g)
1 tuorlo d'uovo


200g di sfoglia all'uovo(4 sfoglie)
1 porro


La sera prima arrostire la carne (sui 700g da cruda) con sedano carota cipolla tagliati a dadini, olio e vino tutto a crudo, in forno,tagliate il porro x il lungo facendo delle strisce sottili e fatelo appassire in forno per pochi minuti a 150° circa.Scottare la sfoglia e adagiarla su un panno ad asciugare.Passare al tritacarne la carne arrostita con il suo fondo di cottura, la mortadella e la borragine, macinarla due volte,condire l'impasto con la panna, il parmigiano e la noce moscata aggiustare di sale e pepe e amalgamare bene il tutto...deve essere abbastanza morbido da essere spremuto con la sac a poche...tagliare la sfoglia in 3 strisce per il lato lungo e formare i cannelloni spremendo con la sacca un cordone spesso un dito.

.
tagliare ogni filone a una misura di 7 cm circa,formare dei mazzetti di 4 cannelloni,legarli con una strisciolina di porro e sistemarli in una teglia da forno a mazzetti...
(sono venuti 12 mazzetti)
In una pentola sciogliere il burro,aggiungere la farina mescolare,far cuocere qualche minuto e aggiungere il brodo di gallina o di carne (io li ho fatti  sia con brodo di gallina che di carne...) 

continuare a mescolare e quando si sarà addensata,aggiungervi il parmigiano la noce moscata il tuorlo d'uovo e mescolare bene....

Sistemati i mazzetti di cannelloni nella pirofila ,versarvi sopra la vellutata  e infornare a 200° per 15 minuti, quando si sarà formata una bella crosticina dorata in superficie, servire in tavola....decorando il piatto con i fiori della borragine,bellissimi....!


non fateli troppo alti ...io li ho fatti più di 7 cm e una volta in forno si sono seduti...la seconda volta li ho messi subito distesi,ma sono più carini se serviti in piedi!
Le foto sono vecchie la qualità un pò scarsa!!!!





2 commenti:

  1. Siamo in due ad essere tristi quando viene Natale. Mi dispiace tanto per la tua situazione, io a gennaio di quest'anno il destino mi ha portato via mia nipote Manu di 29 anni, morta sul colpo in un incidente stradale mentre portava la figlioletta a scuola quando fece molta neve, se ti ricordi, tra l'altro la figlioletta si è salvata ma ha dovuto subire molte operazioni alle ossa, non saprei a chi ringraziare se al Signore o hai medici, ma comunque e andata così, e il destino segnato su di noi. Quindi le parole che hai scritto, immediatamente mi hanno rattristato a tal punto che non posso non darti ragione, ma una cosa è certa, come vedi, la vita continua ed io personalmente faccio un'alberone di 3 metri, addobbo tutta la casa e quant'altro anche se dentro di me vorrei morire ma lo devo fare per mantenere in vita la mia Manu e per quelli che mi circondano, mio figlio, per e sempio, se facessi come fai tu in casa mio figlio mi darebbe una simile risposta come quella di tua figlia, quindi prima di partire fai sentire a tua figlia che dentro casa tua c'è vita che il tuo Giorgio e ancora li tra di voi fai le cose che un tempo piacevano a lui, allora non ti resta che fare un bell'albero di Natale prima che tu parta per il corso, non il giorno prima di Natale, che fai come gli americani, che già il giorno dopo Natale lo tolgono già via. L'atezza non importa, è importante che l'ho addobbi come fai con le torte, ti devi impegnare per tua figlia perchè non possa più dire che la tua non è una famiglia!Aspetto che metti una foto..Okey Daniela?Baciotti tutti per voi.

    RispondiElimina
  2. grazie Lucio.....l'abbiamo fatto l'albero,ieri,io e lei e abbiamo tirato fuori l'albero grande quest'anno!!!Appena posso metto una foto....ti abbraccio!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...